Sindacale > Archivio News mercoledì 16 ottobre 2019

Decorazione “Stella al merito del lavoro” conferibile il 1° maggio 2020

Candidature entro il 31 ottobre 2019

Fornite le istruzioni operative per la presentazione delle domande di competenza della Regione Piemonte. Qui di seguito i dettagli.

Con riferimento al conferimento delle Stelle al merito del lavoro per l’anno 2019, secondo le disposizioni legislative di cui alla Legge 5/2/1992 n. 143, si rende noto che alla Regione Piemonte sono state assegnate n. 66 decorazioni.
Si riportano qui di seguito le istruzioni diramate dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Torino al quale dovranno pervenire le domande di competenza della Regione Piemonte secondo il criterio della residenza del lavoratore.

CAMPO DI APPLICAZIONE
Possono aspirare alla decorazione le seguenti categorie di soggetti:
a) i lavoratori dipendenti, di ambo i sessi, occupati in qualità di operai, impiegati, quadri e dirigenti di imprese private, qualunque sia il campo di produzione o di lavoro nel quale esercitano la propria attività;
b) i dipendenti ed i soci delle società cooperative;
c) i dipendenti di stabilimenti o aziende istituite da Enti Pubblici per lo svolgimento di attività di tipo imprenditoriale (non rientranti nei ruoli organici del personale della pubblica amministrazione);
d) i lavoratori dipendenti da organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro e delle associazioni legalmente riconosciute a livello nazionale;
e) i pensionati già appartenenti a tutte le categorie elencate nei precedenti punti.
La decorazione può essere concessa ai lavoratori italiani all’estero che abbiano dato prove esemplari di patriottismo, di laboriosità e di probità; per essi non è richiesto il requisito di anzianità lavorativa di cui all’art. 5 della legge in argomento. Le eventuali candidature dovranno essere presentate alla Rappresentanza diplomatica o all’Ufficio Consolare di riferimento.
La decorazione può essere altresì concessa per onorare la memoria dei lavoratori italiani anche residenti all’estero, periti o dispersi a seguito di eventi di eccezionale gravità determinati da particolari rischi connessi al lavoro in occasione del quale detti eventi si sono verificati; in tal caso si prescinde dai requisiti dell’età e dell’anzianità di lavoro.

REQUISITI RICHIESTI
Premesso che requisito fondamentale per determinare le categorie dei beneficiari è l’esistenza di un rapporto di lavoro subordinato alle dipendenze di terzi, i candidati debbono essere in possesso dei seguenti requisiti:
1) essere cittadini italiani;
2) aver compiuto 50 anni di età entro il termine ultimo previsto per la presentazione della domanda;
3) essere stati occupati ininterrottamente per un periodo minimo di 25 ANNI DOCUMENTABILI alle dipendenze di una o più aziende, purché il passaggio da una azienda all’altra non sia stato causato da demeriti personali;
4) si siano particolarmente distinti per singolari meriti di perizia, laboriosità e di buona condotta morale;
5) abbiano con invenzioni o innovazioni nel campo tecnico e produttivo migliorato l’efficienza degli strumenti, delle macchine e dei metodi di lavorazione;
6) abbiano contribuito in modo originale al perfezionamento delle misure di sicurezza del lavoro;
7) si siano prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell’attività professionale.

DOCUMENTAZIONE

Le proposte dovranno pervenire corredate dei seguenti documenti in carta semplice:
1) certificato di nascita o autocertificazione (Legge 15/5/1997 n° 127);
2) certificato di cittadinanza italiana o autocertificazione (Legge 15/5/1997 n°127);
3) attestato di servizio o dei servizi prestati presso una o più aziende fino alla data della proposta o del pensionamento;
4) attestato di professionalità, perizia, laboriosità e condotta morale in azienda;
5) curriculum vitae (vedere fac-simile 1) ;
6) autorizzazione, da parte dell’interessato, al trattamento dei dati personali (Reg. N° 679/2016/UE) (vedere fac-simile 2).
Le attestazioni di cui ai punti 3) e 4) ed eventualmente il curriculum vitae di cui al punto 5) possono essere anche contenute in un documento unico rilasciato dalla Ditta presso cui il lavoratore presta servizio (in tal caso, se l’interessato ha prestato servizio presso più aziende occorre allegare gli attestati dei servizi precedenti).
Nel curriculum vitae di cui al punto 5), si dovranno fornire le seguenti notizie:
- residenza (comune, via e numero civico, codice avviamento postale);
- composizione del nucleo familiare;
- titolo di studio;
- servizio militare (periodo, arma e grado);
- eventuali precedenti rapporti di lavoro con l’indicazione dell’azienda, periodo e qualifica;
- notizie complementari.

PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE
Le proposte, complete di tutti i dati anagrafici dell’aspirante e del numero di codice di avviamento postale corrispondente alla sua residenza, possono essere avanzate:
- dalle aziende presso cui prestano la loro opera i lavoratori interessati, utilizzando il Modulo Azienda (per le grandi aziende tenendo conto degli equilibri uomo-donna);
- dalle Organizzazioni Sindacali e Assistenziali;
- dagli stessi lavoratori interessati, utilizzando il Modulo Lavoratore.
Le segnalazioni fatte i precedenti anni debbono ritenersi decadute e, pertanto, ai fini dell’eventuale proposta di decorazione per il 2020, dovranno essere rinnovate.
Le domande di competenza della Regione Piemonte secondo il criterio della residenza del lavoratore, dovranno pervenire, redatte in carta semplice, all’Ispettorato Territoriale del Lavoro – Via Arcivescovado n. 9 - scala C – 3° piano - Torino – ENTRO IL TERMINE TASSATIVO DEL 31 OTTOBRE 2019.
Come richiesto dallo stesso Ispettorato Territoriale del Lavoro del Piemonte, occorre far pervenire proposte singole per ciascun lavoratore interessato.


Il Servizio Sindacale di API Torino, resta a disposizione per eventuali chiarimenti al numero 011 4513.248, sindacale@apito.it.








  
contatta la redazione

Dai servizi

12/11/2019  -  Fiscale e Tributario

Crediti in compensazione

12/11/2019  -  Legale

Legge di Bilancio 2020

12/11/2019  -  Relazioni Internazionali

A&T Automation & Testing

05/11/2019  -  Fiscale e Tributario

Riqualificazione energetica

05/11/2019  -  Legale

Mercato Elettronico della PA

05/11/2019  -  Tecnico

Sicurezza lavoro

10/09/2019  -  Fiscale e Tributario

Investimenti pubblicitari 2019

x

Contatta la Redazione


Ragione sociale*
Partita IVA
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Località
Email*
Telefono*
Cellulare*
Messaggio: *