Sindacale > Archivio News venerdì 24 maggio 2019

UNIONMECCANICA- CONFAPI

Informativa sul C.C.N.L. Unionmeccanica-Confapi per migrazione dal C.C.N.L. Confimi Impresa Meccanica

La migrazione dal contratto Confimi Impresa Meccanica a quello CONFAPI Unionmeccanica può dare origine ad una serie di opportunità e vantaggi, che si sintetizzano qui di seguito.


Essendo ormai prossima la scadenza al 31/5/2019 del C.C.N.L. Confimi Impresa Meccanica, Api Torino ritiene opportuno segnalare alle Aziende associate che applicano il C.C.N.L. Confimi Impresa Meccanica la possibilità di dare applicazione, con effetto sostitutivo, a far data dal 1° giugno 2019 al C.C.N.L. Unionmeccanica-Confapi, sottoscritto il 3 luglio 2017 dal sistema associativo Confederale CONFAPI con le tre Organizzazioni Sindacali FIOM-FIM-UILM.

La migrazione contrattuale e la conseguente applicazione dei trattamenti economici e normativi previsti dal C.C.N.L. Unionmeccanica-Confapi può generare alcune opportunità e numerosi vantaggi che si sintetizzano qui di seguito.
1) Sotto il profilo retributivo, saranno mantenute le attuali retribuzioni dei dipendenti, con una rimodulazione in funzione dei minimi contrattuali del CCNL Unionmeccanica, che sono  sostanzialmente equivalenti, fermo restando il mantenimento degli istituti normativi acquisiti individualmente.
2) Con riguardo al TFR maturato dai singoli lavoratori non si determinano criticità, in quanto il TFR può essere oggetto di portabilità all’interno dei fondi previsti dal CCNL Unionmeccanica, oppure essere mantenuto all’interno della gestione separata INPS.
3) A partire dal mese di giugno 2019 le Aziende dovranno iniziare a versare all’E.B.M. (Ente Bilaterale Metalmeccanici) e all’E.B.M. Salute (assistenza sanitaria). Attraverso tali Enti le Aziende avranno la possibilità di garantire ai propri dipendenti tutta una serie di prestazioni, sotto forma di rimborsi di alcune spese nonché attraverso l’erogazione di prestazioni sanitarie, con le tempistiche e secondo le modalità previste dai rispettivi regolamenti.
4) La possibilità di usufruire del regime fiscale agevolato relativamente ai piani di flexible benefits da offrire a ciascun lavoratore avente diritto per un valore annuale di € 150.
5) La possibilità di fruire della struttura di Api Formazione e dei relativi vantaggi derivanti dall’ingresso all’interno dei nostri fondi interprofessionali, con la possibilità di implementare la professionalità delle maestranze e disporre di interessanti agevolazioni finanziarie oltre che della consolidata esperienza dei funzionari Api Formazione.

Auspicando che la presente informativa possa essere di interesse per le Aziende associate che applicano ancora il CCNL Confimi ai fini della migrazione contrattuale, i Funzionari dei Servizi Sindacale e Previdenziale sono a completa disposizione delle Aziende associate, nei rispettivi ambiti di competenza, per qualsiasi chiarimento di natura consulenziale ed operativa.








  
contatta la redazione

Dai servizi

10/09/2019  -  Tecnico

Sicurezza sul lavoro

10/09/2019  -  Credito e Finanza

Voucher alle imprese artigiane per fiere in Italia

04/09/2019  -  Relazioni Internazionali

Le imprese di API a MECSPE 2020

03/09/2019  -  Tecnico

Aggiornamenti per il regolamento CLP

x

Contatta la Redazione


Ragione sociale*
Partita IVA
Nome*
Cognome*
Indirizzo
Località
Email*
Telefono*
Cellulare*
Messaggio: *